Superbonus 110%2020-10-27T07:25:17+00:00
Rifare casa gratis, possibile?

Grazie alla partnership con primari gruppi energetici, operiamo lo Sconto in fattura del 100 % per interventi di riqualificazione energetica e sismica

Grazie al DL Rilancio, puoi riqualificare il tuo condominio o la tua casa, attraverso interventi globali di efficientamento energetico e consolidamento strutturale applicando il Superbonus 110% per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Questi incentivi fiscali, uniti alla possibilità di trasformare le detrazioni in credito d’imposta cedibile a soggetti terzi o di optare per lo sconto in fattura, ti permetteranno di realizzare i lavori riducendo o azzerando la spesa da sostenere.

Non hai piàù scuse: aumenta il comfort dell’edificio ed il tuo benessere, oltre a ridurre le sue emissioni di CO2.

Vuoi maggiori informazioni sulla possibilità di riqualificare la tua abitazione optando per lo sconto in fattura, grazie al Superbonus 110%?

Compila il form e fisseremo un appuntamento con te o con l’amministratore di condominio per spiegare i dettagli e i vantaggi dell’offerta, ed effettuare un sopralluogo. Potrai riqualificare il tuo immobile beneficiando degli incentivi fiscali e dei vantaggi della cessione del credito d’imposta o dello sconto in fattura. In questo modo ridurrai, e in alcuni casi azzererai, la spesa da sostenere.

1 Step 1

Contattaci

A quali interventi sei interessato?Scegli gli interventi di cui la tua abitazione avrebbe bisogno

Sai che ci sono dei requisiti minimi per accedere al Superbonus? Hai già verificato di possederli?

Il Superbonus del 110% si può applicare solo se hai la possibilità di realizzare almeno una delle seguenti tipologie di interventi cosiddetti "trainanti":

  • ​Isolamento termico dell'involucro esterno per almeno il 25% della superficie;
  • Sostituzione dell'impianto di riscaldamento
  • Miglioramento di almeno 1 classe di rischio sismico

E' inoltre necessaria la conformità urbanistica dell'immobile e che non siano presenti difformità o abusi

Mantienimi aggiornato! Iscrivimi alla Newsletter
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right

Quali Interventi puoi realizzare con il Superbonus 110%?

Rientrano nel Superbonus 110% numerosi interventi, dall’isolamento termico dell’edificio, all’ammodernamento degli impianti di riscaldamento, fino al consolidamento strutturale. E’ possibile inoltre includere la sostituzione degli infissi, il fotovoltaico con accumulo, le colonnine di ricarica elettrica e tanto altro.

Interventi con sconto in fattura

I principali vantaggi del Superbonus 110%?

TAGLIA LE EMISSIONI DI CO2 E AIUTA L’AMBIENTE

RIDUCI I CONSUMI ENERGETICI FINO AL 50%

AUMENTA IL VALORE DEL TUO IMMOBILE FINO AL 20%

RIDUCI IL RISCHIO CON MISURE ANTISISMICHE

RIDUCI GLI SBALZI TERMICI DI OLTRE 6° IN MEZZA STAGIONE

OTTIENI LO SCONTO IN FATTURA FINO AL 100%

Risposte ai tuoi dubbi sul Superbonus 110%

Che differenza c’è tra Sconto in fattura e Cessione del Credito?2020-10-27T08:14:48+00:00

Supponiamo che gli interventi oggetto di Superbonus abbiano un valore di 100 mila €. Avrai quindi diritto ad un credito di 110 mila €.

Con lo sconto immediato in fattura il fornitore acquisisce i crediti derivanti dal Superbonus 110% al momento stesso dalla fornitura; la detrazione fiscale connessa all’intervento e destinata a chi sostiene la spesa, viene ceduta al fornitore il quale, in cambio, decurta la sua fattura applicando uno sconto ‘fino a un importo massimo pari al corrispettivo dovuto’. Quindi i lavori in questo caso saranno “gratuiti”.

Con la cessione del credito prevista dall’art.121 il cliente che ha sostenuto le spese può attualizzare immediatamente il valore dell’incentivo cui avrebbe diritto, cedendolo a un soggetto terzo. In questo caso quindi, il cliente può andare ad esempio da una Banca per “vendere” il credito maturato.

 

Quali requisiti devono rispettare gli interventi del Superbonus 110%?2020-10-27T08:08:08+00:00

Uno dei requisiti è che l’edificio faccia un salto di due classi energetiche (dove non possibile dovrebbe bastare il conseguimento di una classe energetica più alta). Tale salto di classe deve essere testimoniato da un tecnico abilitato tramite un Attestazione di Prestazione Energetica, che dovrà essere trasmessa ad Enea per via telematica.

Nel caso di interventi di isolamento termico delle superfici opache, questi devono coprire almeno il 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio.

L’intervento inoltre deve essere realizzato con materiali isolanti che rientrino nei criteri ambientali minimi, certificati CAM.

Se il contribuente esercita l’opzione di cessione del credito o di sconto sul corrispettivo prevista dall’art. 121, egli deve ottenere il visto di conformità da parte di un dottore commercialista o di un CAF che attesta la sussistenza dei requisiti che danno diritto alla detrazione di imposta. Lo prevede l’art. 119, comma 11.

Quali sono gli interventi “trainanti” che danno diritto al Superbonus 110%?2020-10-27T08:03:19+00:00

Per accedere al Superbonus, è necessario che venga realizzato almeno uno dei seguenti interventi cosiddetti “trainanti”:

  • Coibentazione con isolamento a cappotto
  • Sostituzione degli impianti di riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda
  • Messa in sicurezza antisismica dell’edificio
  • Interventi di demolizione e ricostruzione in chiave di risparmio energetico (o antisismica)
Quanto dura il Superbonus 110%?2020-10-27T07:59:58+00:00

Al momento, salvo proroghe, i lavori oggetto di Superbonus 110% vanno eseguiti dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021

Chi può accedere al Superbonus 110%?2020-10-27T07:58:45+00:00
  • Persone fisiche (compresi familiari dei proprietari e conviventi, a patto di essere loro a sostenere le spese di riqualificazione)
  • Condomini
  • IACP
  • Cooperative di aggregazione
  • Enti senza scopo di lucro per l’utilità sociale
  • Associazioni sportive dilettantistiche
Per quali tipologie di edifici è possibile beneficiare del 110%?2020-10-27T08:01:38+00:00
  • Prime e seconde case in Edifici unifamiliari
  • Prime e seconde case Unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno
  • Prime e seconde case in Edifici condominiali
  • Sono escluse le abitazioni di tipo signorile (A/1), le abitazioni in ville (A/8) e i castelli non aperti al pubblico (A/9)
È possibile realizzare più interventi trainanti contemporaneamente?2020-10-26T08:04:27+00:00

Si. Come chiarito nella circolare dell’Agenzia delle entrate 8 agosto 2020, n. 24/E (cfr. paragrafo 4) “Nel caso in cui sul medesimo immobile siano effettuati più interventi agevolabili, il limite massimo di spesa detraibile sarà costituito dalla somma degli importi previsti per ciascuno degli interventi realizzati.”

Alcuni dei nostri Clienti & Partner

Torna in cima