Contro il rischio sismico, la Regione Campania ha stanziato fino a 40mila € di contributi per la realizzazione di interventi strutturali di rafforzamento locale, miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione di edifici privati.

Sul BURC n. 71 del 31/10/2016 sono state approvate le “Istruzioni operative” per la concessione dei contributi per la realizzazione degli interventi strutturali di rafforzamento locale, miglioramento sismico, demolizione e ricostruzione di edifici privati. Di seguito i dettagli della misura.

RISORSE DISPONIBILI

€ 3.587.860,66

SOGGETTI BENEFICIARI

Proprietari degli edifici ricadenti nei comuni di cui all’Allegato A, a condizione che:

  • l’edificio non è oggetto di interventi strutturali, già eseguiti o in corso;
  • l’edificio non ricade in area classificata R4 dal piano per l’assetto idrogeologico (PAI);
  • l’edificio non è ridotto allo stato di rudere o abbandonato;
  • oltre due terzi dei millesimi di proprietà delle unità immobiliari dell’edificio sono destinati a residenza stabile e continuativa di nuclei familiari, oppure all’esercizio continuativo di arte o professione o attività produttiva;

TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI AMMISSIBILI

  • interventi di rafforzamento locale;
  • interventi di miglioramento/adeguamento sismico;
  • interventi di demolizione e ricostruzione.

CONTRIBUTI

  • interventi di rafforzamento locale: € 100,00/mq di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di € 20.000,00 moltiplicato per il numero delle unità abitative e € 10.000,00 moltiplicato per il numero di altre unità immobiliari;
  • miglioramento sismico: € 150,00/mq di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite di € 30.000,00 moltiplicato per il numero delle unità abitative e € 15.000,00 moltiplicato per il numero di altre unità immobiliari;
  • demolizione e ricostruzione: € 200,00/mq di superficie lorda coperta complessiva di edificio soggetta ad interventi, con il limite massimo di € 40.000 moltiplicato per il numero delle unità abitative e €20.000 per altre unità immobiliari.
Leggi anche  Come gestire le acque provenienti da una attività produttiva: le ultime sentenze della Corte della Cassazione Penale

PROCEDURA

  1. entro il 30 Novembre 2016, i Comuni pubblicizzano l’iniziativa seguendo lo Schema di Avviso (all. B)
  2. entro 60 giorni dalla pubblicazione nell’Albo pretorio del Comune, i cittadini che intendono aderire all’iniziativa dovranno presentare al Comune la richiesta di contributo utilizzando lo schema di domanda di cui all’allegato C;
  3. entro i successivi 45 giorni, il RUP deve effettuare il caricamento dei dati nell’apposito software reso disponibile dal Dipartimento della Protezione Civile e trasmettere il database generato dal software alla PEC della Giunta della Regione Campania

TEMPISTICHE

I soggetti collocati utilmente nelle graduatorie definitive devono presentare al Comune un progetto di intervento unitamente all’attestazione di cui all’allegato E a firma di un professionista abilitato:

  1. entro 90 giorni per gli interventi di rafforzamento locale;
  2. entro 180 giorni per gli interventi di miglioramento sismico o demolizione e ricostruzione.

I lavori dovranno iniziare entro 30 giorni dalla comunicazione all’interessato dell’ammissione a contributo e dovranno essere completati:

  • entro 270 giorni (nel caso di rafforzamento locale),
  • entro 360 giorni (nel caso di miglioramento sismico)
  • entro 450 giorni (nel caso di demolizione e ricostruzione).

LIQUIDAZIONE DEI FONDI E RENDICONTAZIONE DELLE SPESE

Il Comune eroga ai beneficiari i contributi concessi, secondo le seguenti modalità:

  • 30% al momento dell’esecuzione del 30% del valore delle opere strutturali ammesse a contributo;
  • 40% al momento dell’esecuzione del 70% del valore delle opere strutturali ammesse a contributo;
  • la rata del 30% finale viene erogata a saldo al completamento dei lavori strutturali ammessi a contributo. Nel caso di lavori che richiedono il collaudo statico, la rata finale è erogata al momento della presentazione del certificato di collaudo statico.

AGGIORNAMENTO del 09/10/17

Sul BURC n. 74 del 9 Ottobre 2017 è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 9 del 02.10.2017 ad oggetto “D.D. 1281/2016 – Concessione di contributi per interventi di riduzione del rischio sismico su edifici di proprieta’ privata – Approvazione graduatoria provvisoria

Leggi anche  1000 Grazie! In regalo l'elenco misure del PSR Campania per Enti Pubblici

Qui di seguito le graduatorie:

AGGIORNAMENTO del 27/12/17: pubblicate le graduatorie definitive

Sul BURC n. 93 del 27 Dicembre 2017 è stato pubblicato il Decreto Dirigenziale n. 35 del 22.12.2017 ad oggetto “D.D. 1281/2016 – Concessione di contributi per interventi di riduzione del rischio sismico su edifici di proprietà privata – Approvazione graduatoria definitiva e conferma prenotazioni di impegno”.

Qui di seguito la graduatoria definitiva e l’elenco dei beneficiari:


Rethink – Sustainable Solutions, società di ingegneria di Salerno, è a tua disposizione per presentare le pratiche necessarie per la richiesta di contributo, la perizia tecnica, la progettazione dell’intervento di consolidamento e la direzione dei lavori. Per una valutazione preliminare gratuita della fattibilità dell’intervento o per organizzare un sopralluogo senza impegno, invia a info@rethink.srl una richiesta specificando:

  • Recapiti interessato
  • Indirizzo Immobile
  • Tipologia Costruttiva (calcestruzzo armato, muratura, acciaio, mista)
  • Anno di realizzazione
  • Destinazione (abitativo, uso ufficio, produttivo)

Lasciaci i tuoi recapiti nel form in basso e sarai ricontattato quanto prima per maggiori informazioni. Domande da presentare entro la fine del 2016.

[mc4wp_checkbox]