Il bando della Regione Campania ha l’obiettivo di promuovere nel territorio regionale l’istituzione di Comunità energetiche rinnovabili e solidali in base a quanto previsto dall’articolo 42-bis del Decreto Milleproroghe “Innovazione in materia di Autoconsumo da fonti rinnovabili” e dal Dlgs 199/2021, al fine di superare l’utilizzo delle fonti fossili diffondendo la produzione e la condivisione “virtuale” di energie generate da fonti rinnovabili, nonché nuove forme di efficientamento energetico e di riduzione dei consumi energetici.

Per approfondire cosa sono le Comunità Energetiche e l’autoconsumo collettivo, puoi far riferimento a questo articolo:

Risorse disponibili.

La Regione Campania con DGR n.451/2022 ha previsto di programmare, con uno stanziamento iniziale di € 1 MLN la promozione della costituzione di tali soggetti individuando le Amministrazioni comunali campane con meno di 5.000 abitanti quali soggetti promotori.

Soggetti ammissibili

Possono presentare le proposte per l’accesso ai finanziamenti i Comuni campani con popolazione inferiore ai 5.000 abitanti.

Comuni limitrofi con popolazione inferiore a 5000 abitanti possono associarsi tra loro nel presentare la domanda di finanziamento.

Entità del contributo

Il bando finanzia le attività propedeutiche e successive alla costituzione delle Comunità energetiche rinnovabili e solidali (di seguito denominate CERS).

Il contributo previsto è stabilito nella misura massima di € 8.000,00 per la copertura delle spese relative alle attività di cui al seguente art.5, lett. a) e b).

Durata intervento

La fase di costituzione della CER è fissata in 6 mesi, prorogabili di ulteriori 6 mesi su espressa autorizzazione della Regione Campania.

Attività ammissibili a finanziamento

Sono finanziate le attività, sostenute strettamente connesse e funzionali alla costituzione delle Comunità energetiche rinnovabili e solidali, ossia:

  1. a) Progetto di fattibilità tecnico – economica;
  2. b) Attività di acquisizione dei servizi amministrativi e legali funzionali alla costituzione del Soggetto Giuridico.

Non sono spese ammissibili, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  1. le spese che non sono direttamente imputabili alle attività oggetto di sovvenzione;
  2. le spese che non sono riconducibili a una categoria di spese prevista dal presente articolo;
  3. le spese che non sono pertinenti con le attività oggetto del presente Avviso;
  4. le spese che non sono state effettivamente sostenute;
  5. le spese che non siano verificabili in base a un metodo controllabile al momento della rendicontazione finale delle spese;
  6. le spese che non sono comprovate da fatture quietanzate o, ove ciò non sia possibile, da documenti contabili aventi forza probatoria equivalente;
  7. le spese che non sono sostenute da documentazione conforme alla normativa fiscale, contabile e civilistica vigente

Modalità di presentazione della domanda

Il bando è a sportello.

La domanda di contributo dovrà essere presentata attraverso l’apposito servizio digitale denominato “Promozione comunità energie rinnovabili” che sarà reso disponibile sul Catalogo dei servizi digitali di Regione Campania, raggiungibile all’indirizzo https://servizi-digitali.regione.campania.it/, a decorrere dalle ore 12.00 del 10 novembre 2022 e fino alle ore 12.00 del 25 novembre 2022.

Sono ammesse a finanziamento esclusivamente le domande presentate e trasmesse correttamente tramite il predetto servizio digitale, valutate in ordine cronologico fino a concorrenza delle risorse disponibili.

Per informazioni ulteriori: http://www.regione.campania.it/regione/it/news/regione-informa/avviso-rivolto-ai-comuni-campani-con-popolazione-inferiore-ai-5-000-abitanti-per-la-promozione-delle-comunita-energetiche-solidali-e-rinnovabili-in-campania


Contattaci per maggiori info

1 Step 1

Contattaci

Mantienimi aggiornato! Iscrivimi alla Newsletter
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right