Con il Bando “Fabbrica intelligente, agrifood e scienze della vita” il MISE prevede l’agevolazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale (R&S) nei settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente.

Cos’è

Con il decreto ministeriale 5 marzo 2018 il MISE mette a disposizione una nuova agevolazione in favore di progetti di ricerca e sviluppo negli ambiti Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita.

Come funziona

L’intervento agevolativo verrà attuato secondo due differenti procedure:

  • valutativa negoziale, per i progetti con costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro nell’ambito delle aree tecnologiche  Fabbrica intelligente, Agrifood e Scienze della vita.
  • valutativa a sportello, per i progetti con costi ammissibili compresi tra 800 mila e 5 milioni di euro nell’ambito delle aree tecnologiche “Fabbrica intelligente” e “Agrifood”.

Le risorse

All’intervento sono assegnate risorse pari a 562,7 milioni di euro, di cui:

  • 395,7 milioni di euro per la procedura negoziale.
  • e 167 per la procedura a sportello.

A chi si rivolge

I soggetti ammissibili sono le imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e i centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a tre, per la procedura a sportello e fino a cinque per quella negoziale), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all’art. 2135 c.c.

Le agevolazioni sono concedibili nella forma del contributo alla spesa e del finanziamento agevolato, in misura coerente con i limiti fissati dal regolamento (UE) n. 651/2014.

Termini e modalità di presentazione delle istanze

Procedura valutativa negoziale – Settori Fabbrica intelligente, agrifood e scienze della vita

Con decreto direttoriale 27 settembre 2018 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle proposte progettuali.

Leggi anche  Campania: nuovi contributi per studi di fattibilità di idee innovative

Dal 27 novembre 2018 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, le proposte progettuali per la realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale d’importo superiore a 5 milioni di euro e fino a 40 milioni.

Procedura valutativa a sportello – settori “Fabbrica intelligente” e “Agrifood”

Con decreto direttoriale 20 novembre 2018 sono stati stabiliti i termini e le modalità per la presentazione delle domande di agevolazione.

Leggi anche  Fondo Nazionale Efficienza Energetica: 310 MLN € a disposizione di PMI e PA

Dal 22 gennaio 2019 le imprese potranno presentare, anche in forma congiunta, i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale d’importo non inferiore a 800 mila e non superiore ai 5 milioni di euro.

Per maggiori informazioni

Leggi le risposte alle domande frequenti – FAQ (procedura negoziale)

Per l’accesso alla piattaforma e per la presentazione delle proposte progettuali:

  • utilizzare la procedura disponibile nel sito internet del Soggetto gestore ( https://fondocrescitasostenibile.mcc.it ) per la presentazione delle proposte progettuali a valere sull’intervento “Decreto ministeriale 5 marzo 2018 – Capo II – procedura negoziale”